Accendi una luce in famiglia

Papa Francesco ci chiede di pregare intensamente lo Spirito Santo, affinché illumini i Padri Sinodali e li guidi nel loro impegnativo compito per l’imminente Sinodo sulla famiglia in programma dal 4 al 25 Ottobre che avrà per tema “La vocazione e la missione della famiglia nella Chiesa e nel mondo contemporaneo”.
La nostra parrocchia ha risposto con entusiasmo all’invito del Santo Padre, il 3 Ottobre saremo in Piazza San Pietro uniti in preghiera per questo momento storico che attraversa la Chiesa. Già lo scorso anno nella sua lettera alle famiglie Papa Francesco affermò: “il sostegno della preghiera è quanto mai necessario e significativo specialmente da parte vostra, care famiglie. Infatti, questa Assemblea sinodale è dedicata in modo speciale a voi, alla vostra vocazione e missione nella Chiesa e nella società. Pertanto vi chiedo di pregare intensamente lo Spirito Santo, affinché illumini i Padri sinodali e li guidi nel loro impegnativo compito”.
La forza della preghiera insieme al Santo Padre accompagnerà il Sinodo, perché ogni pensiero e parola siano sotto la luce dello Spirito Santo che è verità e carità. Il desiderio è fare un’esperienza viva di Chiesa che guarderà con rinnovata convinzione alla famiglia e al matrimonio come ad un patrimonio dell’umanità, comunità d’amore, grembo fecondo di vita e di futuro.

Preghiera alla Santa famiglia

Gesù, Maria e Giuseppe,
in voi contempliamo
lo splendore dell’amore vero,
a voi con fiducia ci rivolgiamo.
Santa Famiglia di Nazareth,
rendi anche le nostre famiglie
luoghi di comunione e cenacoli di preghiera,
autentiche scuole del Vangelo
e piccole Chiese domestiche.
Santa Famiglia di Nazareth,
mai più nelle famiglie si faccia esperienza
di violenza, chiusura e divisione:
chiunque è stato ferito o scandalizzato
conosca presto consolazione e guarigione.
Santa Famiglia di Nazareth,
il prossimo Sinodo dei Vescovi
possa ridestare in tutti la consapevolezza
del carattere sacro e inviolabile della famiglia,
la sua bellezza nel progetto di Dio.
Gesù, Maria e Giuseppe,
ascoltate, esaudite la nostra supplica. Amen.

Papa Francesco, Angelus 29 Dicembre 2013