Come potrei tacere

In occasione della santificazione di Papa Giovanni Paolo II, i ragazzi della nostra parrocchia andranno in scena Sabato 26 Aprile al teatro Shalom con lo spettacolo “Come potrei tacere”, rappresentazione teatrale sulla vita di Karol Wojtyla.

L’idea di mettere in scena opere teatrali sacre nasce nel 2006 da un piccolo gruppetto di ragazzi del dopo cresima per divertirsi insieme e crescere nella fede attraverso uno strumento diverso dal comune: il teatro. In pochissimo tempo questo piccolo gruppetto ha triplicato le sue fila e nel 2007 è riuscito a portare in scena “Madre Teresa il musical”, spettacolo di Paulicelli che verrà replicato più di venticinque volte negli anni a seguire in vari teatri toscani. Nel 2013, invece, proprio a pochi giorni dall’elezione del papa che ha scelto il Santo d’Assisi come simbolo del suo pontificato, viene presentato “Forza Venite Gente”, il musical sulla vita di San Francesco, sempre di Paulicelli.
Quasi contemporaneamente, nel 2012, era nata l’idea da parte di tre giovani della Parrocchia e uno di San Bartolo in Tuto a Scandicci di scrivere partendo da zero uno spettacolo teatrale: una sfida data dal desiderio di parlare della vita, della figura storica, sociale e religiosa di Giovanni Paolo II, per il quale i pochi spettacoli già presenti sul territorio nazionale non rispondevano agli obiettivi prefissati dai quattro giovani.

Per questo motivo, nonostante l’inesperienza, è iniziato un accurato lavoro da parte dei quattro: Filippo Aquila, Anna Chiara Bocci, Marco Borgioli e Sara Giannoni che, coadiuvati da due cantautori della zona empolese, Cosimo Barberi e don Mario Costanzi, sono riusciti a scrivere in un anno, un copione completamente originale. Questo lungo progetto è cominciato con l’informazione sulla vita di Karol Wojtyla, dalla sua infanzia al suo papato, tramite ricerche su internet, libri, film, documentari ed encicliche. Con il passare del tempo il “copione di carta” ha preso forma ed è diventato ancora più completo e concreto con la presentazione del progetto ai ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Evangelista. Ansiosi di mettersi in gioco ed entusiasti della proposta, vi hanno aderito ben quaranta giovani, studenti e lavoratori, con età media di 22 anni, a cui se ne sono aggiunti una decina nell’importantissimo lavoro da svolgere dietro le quinte.

Un’opera, dunque, nata da giovani e proposta per altri giovani, per la gioia dello stare insieme all’insegna del divertimento, per crescere insieme e testimoniare la propria fede con l’entusiasmo di questo recital su Giovanni Paolo II intitolato significativamente “Come potrei tacere”. Un titolo che si riferisce alla vita del Santo Padre, a vessillo delle sue azioni ed esortazioni, ma anche un invito per il pubblico e gli attori stessi a testimoniare con coraggio la bellezza della fede e a vivere come veri cristiani nella realtà di ogni giorno, come ha fatto Karol Wojtyla in ogni momento della sua vita.

Allo stesso modo il titolo vuole riferirsi a tutti gli artisti del mondo perchè possano fare dono del loro talento agli altri, a conferma delle parole di Giovanni Paolo II nella sua Lettera agli Artisti del 1999:

«Chi avverte in sé questa sorta di scintilla divina che è la vocazione artistica, avverte al tempo stesso l’obbligo di non sprecare questo talento, ma di svilupparlo, per metterlo a servizio del prossimo e di tutta l’umanità».

Il recital si divide in due atti, tra dialoghi, scene cantate e recitate. Il primo atto narra la storia di Karol Wojtyla nei suoi anni in Polonia, il secondo rappresenta i momenti salienti del suo papato. La storia viene raccontata attraverso un dialogo notturno tra Monsignor Stanislao, segretario e caro amico del Santo Padre ed un personaggio sconosciuto del quale capiremo la vera identità durante lo spettacolo, attraverso vari indizi forniti nel corso dei dialoghi.
Lo spettacolo, in concorso per la rassegna “In scena la fede” promossa dal Centro di Pastorale Giovanile della Diocesi di Firenze, è stato mostrato in anteprima anche al Cardinale Giuseppe Betori, con la rappresentazione di due scene in occasione della visita pastorale.

“Come potrei tacere”, andrà in scena proprio nei giorni in cui Giovanni Paolo II verrà proclamato Santo, con quattro repliche al Teatro Shalom di Empoli:

-> sabato 26 aprile alle 21:00
-> domenica 27 aprile alle 17:00
-> sabato 3 maggio alle 21:00
-> domenica 4 Maggio alle 17:00.

Per informazioni e prenotazioni:

Teatro Shalom (via F. Busoni, 24 – Firenze) da martedì 22 a sabato 26 aprile dalle ore 16:00 alle ore 19:00. Tel: 0571/77528 (Teatro Shalom); Cell: 340/5266078 (Sara Giannoni).
E-mail: comepotreitacere@yahoo.it

Locandina dello spettacolo “Come potrei tacere”